Applicazioni aggiuntive alla lavorazione galvanica

Oggi vi presentiamo alcuni esempi, molto interessanti, che vi fanno vedere come la lavorazione galvanica sia molto versatile quando diventa la base da abbinare ad altre tecniche.
La finitura galvanica è solitamente utilizzata come unico procedimento, ma volendo si possono raggiungere ottimi risultati abbinandola a: verniciatura, serigrafia, spazzolatura, tampografia e laseratura.

Verniciatura

In settori quali l’elettrodomestica e l’idrosanitaria la galvanizzazione unita ad una verniciatura lucida o opaca garantisce ulteriore durata al prodotto finito, conferendo al prodotto altissima qualità a costi notevolmente inferiori rispetto all’utilizzo di metallo.

Anche dopo migliaia di utilizzi, la finitura rimarrà perfettamente uguale alla prima volta. Nelle immagini vedete effetti:

  • metal black lucido, più vernice trasparente opaca
  • oro standard, più vernice trasparente lucida
  • corallo lucido, più vernice trasparente lucida

Effetto spazzolato

La spazzolatura è una lavorazione meccanica che consiste nel lavorare un oggetto, trattato galvanicamente, con delle apposite spazzole che creano il classico effetto abrasivo, ricreando una superficie opaca-semilucida con leggeri solchi paralleli ben definiti.

Le placche galvanizzate che vedete nella gallery si possono sostituire tranquillamente a quelle in acciaio forgiato, ad un costo, però, almeno 7 volte inferiore.
Si raggiungono livelli di eleganza altissimi a prezzi molto più accessibili dell’acciaio:

  • nickel brillante lucido, successivamente spazzolato meccanicamente, infine è stata applicata una vernice trasparente opaca. L’effetto che si ottiene è quello tipico dell’acciaio.
  • Il secondo pezzo è stato trattato con la finitura galvanica cromo lucido, successivamente spazzolato meccanicamente e poi verniciato, con una vernice lucida trasparente.

In entrambi gli oggetti la verniciatura crea l’effetto NO TOUCH, le impronte non rimangono lasciando il prodotto sempre lucido e pulito.
In questi ultimi 2 casi abbiamo, dopo la galvanica, una doppia lavorazione.

Laseratura

La laseratura è una lavorazione successiva alla galvanica e consiste nel rimuovere il deposito galvanico tramite un raggio laser. Questa tecnica viene utilizzata quando il prodotto deve essere utilizzato retroilluminato.
Il disegno ottenuto sul pezzo tramite laseratura viene per l’appunto esaltato da una fonte di luce posta dietro o all’interno del prodotto stesso.

Questa lavorazione permette un’elevata personalizzazione: il pezzo galvanizzato può essere ultimato tramite laseratura di disegni diversi.
Data la versatilità di questa lavorazione, il settore in cui è più diffusa è l’automotive: da un unico stampo galvanizzato, in questo caso un pulsante, se ne possono ricavarne diversi, ognuno con la specifica scritta.

Serigrafia

La serigrafia è la lavorazione più usata quando si parla di galvanizzazione. Tutti noi abbiamo sperimentato nel tempo l’unione delle due lavorazioni, oggi è ancora ampiamente usata, ma come avete visto la tecnologia ci ha permesso di spingerci ben oltre.

Vuoi ricevere il nostro "cofanetto colori" con tutte le 41 diverse colorazioni gratuitamente?

Clicca qui!

IN PRIMO PIANO

Nuova finitura, trattamento galvanico Esclusivo: Approfondite e sorprendetevi con gli effetti speciali